meta name="google-site-verification" content="0DBVsSO8SKqqEOStxUaIGRSesT1zhAnyjOMl73rVPsA" />

Cepagatti Runners

Cerca

Vai ai contenuti

Lu Curredore - 1986

L'angolo del poeta > Le sue Poesie


Lu curredore


Te pije, a la scurdate, la vulije,
d' assemarte lu tonne de la panze ;
nu pare de mutanne e, pe pazzije,
se va a squajà lu grasse che t' avanze.

A vocche aperte, lu côre che s' affacce
a ppijà l' arie, l' ucchie che te ngenne
pe lu calle, la lengue che tte penne,
nen sî nu curredore, sî nu stracce.

La gente cumbatisce, s' addummanne…,
te molle na strufetta cunzumate…,
nu cunzije nche n' aria scanzunate,
senza huardà da dova vè lu danne.

Pecchè, huagliò, ste scite, ste sudate,
pare ca te sfiate, ch' è na fatije,
ma t' armette a lu monne, se le pije
gni nu joche, te da na rsedijate.


Il corridore (Podista) - Ti prende, di colpo, la voglia, di far scemare la rotondità della pancetta; un paio di pantaloncini e, per gioco, te ne vai a sciogliere il grasso che ti avanza. A bocca aperta, con il cuore che si affaccia a prendere aria, con gli occhi che ti bruciano per il caldo, la lingua che ti pende, non puoi dirti un corridore (podista), sei (soltanto) uno straccio. La gente compatisce, si domanda…, ti appioppa una strofetta consumata…, un consiglio con un' aria scanzonata, senza saper ne tanto ne quanto. Perché, ragazzo mio, queste uscite, queste sudate, sembra che ti tolgano il fiato, che siano delle faticacce, ma ti fanno sentire molto meglio (t' armette a lu monne), se le prendi come un gioco, ti rimettono in sesto (te da na rsedijate).

Ireneo Gabriele RECCHIA di Catignano (PE)
Res. Via Recinto delle rose, 7 65010 Cerratina di Pianella (Pe)
Tel. 393-6623591
Società Runners Cepagatti

Benvenuti | Storia di Cepagatti | Storia dei Runners | Soci Fondatori | Atleti | L'angolo maratone | Classifica di Società | Link Utili | Area Riservata | Archivio foto | L'angolo del poeta | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu